Descrizione Progetto

BONDUELLE

La Bonduelle S.A. è un’azienda alimentare francese operante nel settore ortofrutticolo.
Bonduelle nasce nel 1853 quando due amici, Louis Antoine Bonduelle-Dalle (1802-1880), agricoltore e produttore di olio, e Louis Lesaffre-Rousel (1802-1869), distillatore, danno vita ad una distilleria di cereali e di ginepro. Oggigiorno, i prodotti Bonduelle sono commercializzati in 100 paesi, con varie marche, in tutti i canali di distribuzione e in tutte le tecnologie: conserva, surgelato, pastorizzato, disidratato e fresco pronto al consumo.

BISOGNO DEL CLIENTE

Nell’ambito dell’OpenDay riservato ai dipendenti e alle loro famiglie (FamilyGo!2016), Bonduelle ha chiesto di realizzare un intervento teatrale per raccontare la storia dell’azienda dalla fondazione a oggi, attraverso le figure di Luisa Ortolani, antropologa alimentare, e del signor Louis Bonduelle in persona, interpretati da due attori.

CONTESTO

Doppia data:
25 settembre 2016 a Battipaglia (SA)
2 ottobre 2016 a San Paolo d’Argon (BG)
– presso gli stabilimenti Bonduelle –

DURATA

2 giornate di evento e 3 mesi di progettazione
(parte del tempo è stato investito nel reperimento e nella ricerca di materiale in quanto originariamente in lingua francese).

PROPOSTA

Una prima proposta prevedeva la teatralizzazione della storia di Bonduelle dagli inizi quando era una distilleria di cereali a metà del 1800 fino ai giorni nostri.

L’idea narrativa era quella di avere un personaggio femminile morigerato in contrasto col personaggio maschile, più indisciplinato e avvezzo ad un’alimentazione tutt’altro che sana. Grazie all’aiuto della donna e dei prodotti Bonduelle il protagonista maschile riusciva così a ritrovare uno stile di vita equilibrato attraverso un‘ alimentazione corretta. Da parte nostra c’era in principio la preoccupazione di rappresentare in scena l’antenato degli attuali eredi Bonduelle, presenti all’evento. Il cliente ha invece riconfermato con estrema serenità la volontà di portare in scena il personaggio del signor Bonduelle, escludendo così la prima proposta.

REALIZZAZIONE

Il  soggetto della rappresentazione ha preso spunto dalla trama di Frankenstein, nella quale la protagonista femminile, una nutrizionista, riesce a far tornare in vita il fondatore di Bonduelle con l’ausilio di una bacca di ginepro. Grazie all’ingegnosità della donna, il signor Bonduelle può così raccontare la storia della sua azienda al pubblico.

La teatralizzazione, della durata di mezz’ora, è stata ripetuta dai due attori per circa 7/8 volte al giorno.

Durante le scene, gli attori hanno interagito col pubblico attraverso esercizi e improvvisazioni, in particolar modo con l’esercizio di improvvisazione teatrale chiamato “le macchine infernali”, coinvolgendoli appieno nella storia e facendoli divertire.

Nelle nostre teatralizzazioni, quando possibile, prediligiamo l’interpretazione di personaggi che hanno vissuto in prima persona la storia da raccontare. Come in questo caso, nel quale il protagonista maschile è la leggenda, il grande maestro da cui tutto è nato mentre il personaggio femminile rappresenta la modernità. L’intervento teatrale è stato realizzato nella sede di Battipaglia all’esterno, tra gli alberi del giardino mentre per la sede di San Paolo d’Argon è stata utilizzata una delle sale aziendali.

Ci siamo serviti di supporti visivi che sono stati appesi alle mura del palazzo a Battipaglia e al muro della sala per San Paolo d’Argon.